Friuli-DGR 2390/04 - premessa

Premessa

(Delibera della Giunta Regionale n. 2390 della regione FVG, 17 settembre 2004)

LA GIUNTA REGIONALE

PREMESSO che:

– la D.G.R. n. 182/2000 ha stabilito, tra l'altro, che a partire dal 2002, la copertura per gli oneri sostenuti per la somministrazione da parte dei presidi ospedalieri di medicinali utilizzati nelle terapie antiretrovirali e nella sclerosi multipla, per pazienti non in regime di ricovero ordinario o di day hospital, sia riconosciuta attraverso un sistema di compensazione economica, utilizzando il sistema SIASA;

– la D.G.R. n. 2670/2002 e le successive comunicazioni in materia hanno ampliato l'elenco dei medicinali oggetto della compensazione economica di cui sopra;

PREMESSO altresì che l'Allegato 7 alla D.G.R. n. 1096 del 29 aprile 2004 recante «legge regionale 49/1996, articolo 20. Approvazione della programmazione annuale 2004 del Servizio sanitario regionale» in tema di «Completamento regole di gestione 2004»:

– al punto c) prevede che si proceda alla regolamentazione e alla definizione di modalità di remunerazione di farmaci classificati in fascia H;

– dispone in particolare che siano definiti - con specifico provvedimento della Giunta regionale - criteri e modalità di erogazione implementativa di medicinali di fascia H destinati a pazienti non ricoverati, con costi a carico delle Aziende per i servizi sanitari di residenza dell'utente e coerente criterio di finanziamento alle stesse;

RICHIAMATO il D.M. 22 luglio 1996 che classifica le prestazioni di assistenza specialistica erogabili dal Servizio sanitario nazionale e determina le relative tariffe nazionali;

VISTA la D.G.R. n. 2148 del 5 agosto 2004 recante «D.M. 22 luglio 1996. Prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale erogabili nell'ambito del Servizio sanitario nazionale. Approvazione del Tariffario Regionale, valido a decorrere dal 1o gennaio 2004, per le prestazioni specialistiche ambulatoriali, ivi compresa la diagnostica strumentale e di laboratorio» con cui è stato approvato il Tariffario Regionale per le prestazioni specialistiche ambulatoriali;

CONSIDERATO il crescente numero dei medicinali di fascia H ad alto costo, erogabili esclusivamente dai presidi ospedalieri e destinati a pazienti non in regime di ricovero ordinario o di day hospital;

ATTESA quindi la necessità di aggiornare l'elenco dei medicinali di fascia H, erogabili dagli ospedali, oggetto di compensazione economica secondo quanto sopra descritto, ad eccezione dei casi in cui:

– i pazienti sono in regime di ricovero ordinario o di day hospital, e pertanto la tariffa DRG copre l'intero costo della prestazione, farmaci compresi;

– le tariffe delle prestazioni ambulatoriali, di cui ai punti precedenti, comprendono anche il costo del farmaco.

PRESO ATTO che le D.G.R. n. 182/2000 e n. 2670/2002, innanzi citate, stabiliscono che per i predetti medicinali sia determinato un prezzo unico a livello regionale fissato dall'Agenzia regionale della sanità, e che siano prescrivibili per le sole indicazioni terapeutiche approvate dal Ministero della salute alla data dei predetti provvedimenti giuntali;

RILEVATO che i prezzi di acquisto dei medicinali possono variare nelle diverse Aziende sanitarie regionali e che ad oggi le indicazioni terapeutiche d'uso autorizzate dal Ministero della salute sono cambiate;

RITENUTO necessario alla luce di quanto sopra riportato prevedere che nel sistema per la rilevazione economica ogni Azienda sanitaria provveda alla quantificazione effettiva del proprio prezzo di acquisto e che le indicazioni d'uso approvate siano aggiornate in tempo reale secondo una codifica generale, unica sul territorio regionale;

CONSIDERATO che per alcuni medicinali, per criticità d'uso, può essere necessario definire specifici protocolli di terapia o di controlli;

RITENUTO quindi opportuno stabilire che per alcuni medicinali, particolarmente critici, possano essere individuati specifici protocolli terapeutici da parte della Regione congiuntamente con i sanitari interessati;

ATTESO che per una omogeneità di comportamenti all'interno del territorio regionale è opportuno estendere le modalità prescrittive de quibus anche agli IRCCS pubblici regionali e al Policlinico Universitario a Gestione Diretta, ad eccezione delle case di cura private, fatte salve le diverse indicazioni già fornite in materia;

RITENUTO infine di demandare alla Direzione regionale salute e protezione sociale di definire, all'interno del territorio regionale, modalità omogenee di prescrizione e di aggiornamento del predetto elenco di medicinali;

SU PROPOSTA dell'Assessore alla salute e alla protezione sociale;

all'unanimità,

DELIBERA


delibera