Circolare ASS 4 Medio Friuli

17.06.08; prot. n. 58459/C; da: Direzione Sanitaria Aziendale

Oggetto: Distribuzione farmaci PH-T

Ai

Agli

Loro Sedi

Il 10 febbraio 2008 č stato sottoscritto l'accordo tra le Aziende per i Servizi Sanitari n.3 e n.4, Federfarma, Assofarm e l'Associazione Distributori Farmaceutici per la sperimentazione della "distribuzione per conto dei farmaci PH-T1".

L'accordo prevede che i farmaci, appartenenti ad un elenco del prontuario che prevede la possibilitā di distribuzione o da farmacia esterna o da farmacia ospedaliera o aziendale, siano acquistati dalle Aziende Sanitarie e dispensati dal circuito delle farmacie convenzionate.

La sperimentazione mira a sviluppare alleanze terapeutiche e organizzative nel sistema, garantendo al cittadino un migliore accesso ai servizi attraverso la capillare presenza sul territorio delle farmacie convenzionate ottenendo al contempo una maggiore efficienza per il sistema che potrā impiegare in modo proficuo per i cittadini le risorse liberate.

L'attivitā prescrittiva del medico continua ad essere attuata nel rispetto di quanto previsto dal rapporto medico-paziente e dagli accordi in essere. E' evidente che solamente la prescrizione delle specialitā elencate nella brochure allegata, consentirā di raggiungere gli obiettivi a cui mira il progetto di "distribuzione per conto", fermo restando la libera prescrizione secondo scienza e coscienza.

Si indicano di seguito i percorsi possibili del paziente:

1) Distribuzione per conto:

a) Il paziente segue il percorso usuale, ovvero accede dallo specialista per l'elaborazione del piano terapeutico (nell'elenco dei farmaci in distribuzione per conto solo eparine a basso peso molecolare, bicalutamide, flutamide e vanciclovir non necessitano di piano terapeutico) e successivamente dal medico di medicina generale o pediatra di libera scelta per la prescrizione farmacologia (continuazione del percorso terapeutico).

b) La prescrizione č redatta sul ricettario SSN e per essa valgono le regole prescrittive standard di legge (nota AIFA quando richiesta, annotazioni obbligatorie del medico, etc). Le ricette che contengono i farmaci della distribuzione per conto, per motivi connessi alla attribuzione non devono riportare altre specialitā medicinali.

c) Il paziente si rivolge poi alla farmacia convenzionata per l'erogazione del farmaco, che lo contatta quando il farmaco č disponibile.

2) Distribuzione diretta:

a) Resta attiva la distribuzione diretta da parte delle farmacie ospedaliere o aziendali secondo le procedure giā da tempo in atto.

Ringraziando fin da ora per la fattiva collaborazione e rimanendo a disposizione per ogni chiarimento si porgono distinti saluti.

IL DIRETTORE SANITARIO
dr.ssa Branka Vujovic

 

1 PH- T Prontuario Ospedale Territorio: si tratta di farmaci contenuti in un elenco formulato dall'AIFA e che nel prontuario terapeutico nazionale accanto alla classe A hanno l'ndicazione H-T.