Circolare ASS 4 Medio Friuli

14.01.04; prot. 2994/DA1; da: Dipartimento Prevenzione; Unità Operativa Igiene e Sanità Pubblica - Nucleo Operativo Profilassi Malattie Infettive

Oggetto: Piano di eliminazione del morbillo e della rosolia congenita

OGGETTO: Piano di eliminazione del morbillo e della rosolia congenita

Si porta a conoscenza delle S.V che il 13 novembre 2003, la Conferenza Stato Regioni ha approvato il "Piano di eliminazione del morbillo e della rosolia congenita". Questo documento è quindi ora un accordo formale tra il Ministero della Salute, le Regioni e le Province Autonome.

Diverse le azioni da mettere in campo per arrivare al risultato: raggiungere e mantenere coperture vaccinali superiori al 95% entro i due anni; vaccinare i bambini oltre i 2 anni e gli adolescenti suscettibili; introdurre una seconda dose di vaccino.

La strategia di vaccinazione del Piano prevede i seguenti punti:

Le attività previste coprono un arco di 5 anni, dal 2003 al 2007; all'indomani della estesa epidemia di morbillo che ha colpito il Paese, cominciamo quindi un cammino per arrivare a sconfiggere queste malattie.

L'attività concordata a livello Regionale al fine di attuare il Piano Nazionale (tenuto conto che alcune azioni sono già state messe in atto nel corso del 2003), prevede per l'anno 2004 l'offerta attiva della seconda dose di vaccino MMR ai nati nel 1992-1995 e 1998 nonché il recupero dei soggetti ancora suscettibili nati nel 1986-1989-2001 e la verifica e il completamento delle azioni sulle coorti oggetto dell'attività 2003.

Questo Dipartimento di Prevenzione effettuerà pertanto, nel corso del 2004, le chiamate attive con l'offerta della vaccinazione anti morbillo, rosolia, parotite, nelle coorti individuate.

Verrà attivata e migliorata anche la sorveglianza sulle reazioni avverse al vaccino.

Certi della collaborazione, si inviano distinti saluti.

IL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE
dr. G. Brianti