Premessa

(TAR regionale della Puglia - 123 - 22 gennaio 2009)

IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE

Ha pronunciato la presente ordinanza sul ricorso numero di registro generale 313 del 2007, proposto dalla XY, rappresentata e difesa dagli avvocati Gennaro Notarnicola, Diego Vaiano e Paolo Vaiano, con domicilio eletto presso il primo in Bari, via Piccinni, 150;

Contro la Regione Puglia, rappresentata e difesa dall'avv. Maria Petroceffi, con domidilio eletto in Bari, corso Vittorio Emanuele, 52, nei confronti di Patiopharm Talia S.r.l., per l'annullamento previa sospensione dell'efficacia:

della delibera dell'Assessorato alle politiche della salute della Regione Puglia del 4 gennaio 2007, con la quale, in attuazione di quanto stabilito dall'art. 12 della legge regionale 28 dicembre 2006, n. 39, Ŕ stato fornito ai direttori generali delle Aziende U.S.L. ed ospedaliere, ai rappresentanti sindacali dei medici di medicina generale, dei medici pediatri e dei farmacisti (Federfarma),, nonchŔ all'Ordine dei medici e dei farmacisti l'elenco dei farmaci appartenenti alla categoria terapeutica degli inibitori della pompa protonica con il relativo prezzo di riferimento, calcolato sulla base del costo di euro 0,90 per DDD/die;

della nota prot. n. 24/35/ATP/3 del 2 gennaio 2007, citata nella delibera di cui sopra, non conosciuta dalla ricorrente, il cui contenuto sarebbe stato ribadito dalla delibera del 4 gennaio 2007;

della delibera dell'Assessorato alle politiche della salute della Regione Puglia del giorno 11 gennaio 2007, con la quale sono state fornite ulteriori precisazioni in ordine alle modalitÓ prescrittive valide per i farmaci appartenenti alla categoria degli inibitori della pompa protonica;

di ogni altro atto presupposto, connesso o consequenziale agli atti impugnati.

Visto il ricorso con i relativi allegati;

Viste le memorie difensive;

Visti tutti gli atti della causa;

Visto l'atto di costituzione in giudizio di Regione Puglia;

Relatore nell'udienza pubblica del giorno 26 novembre 2008 il cons. Giuseppina Adamo e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;