Dispositivo

(Ricorso 10 marzo 2016)

P.Q.M.

Per le esposte ragioni, la provincia autonoma di Trento, come sopra rappresentata e difesa, chiede voglia codesta Corte costituzionale dichiarare l'illegittimitÓ costituzionale dell'art. 1, comma 219; comma 236; comma 469, secondo periodo (e correlato comma 470); comma 505; comma 510, comma 512, comma 515, comma 516 (e correlato comma 517), comma 541; comma 542; comma 543; comma 544; comma 548, comma 549; comma 574; comma 672; comma 675 (e correlato comma 676); comma 680, quarto periodo; comma 709; comma 711, secondo periodo; comma 723, lettera a), terzo periodo; comma 730, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, recante źDisposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilitÓ 2016)╗, nelle parti, nei termini e sotto i profili esposti nel presente ricorso.

Allegati:

1) deliberazione della Giunta provinciale 22 febbraio 2016, n. 201;

2) procura speciale rep. n. 28216 del 23 febbraio 2016;

3) nota dei Presidenti delle province autonome del 18 febbraio 2015, prot. n. 92532.

Padova-Trento-Roma, 29 febbraio 2016

Prof. avv Falcon - Avv. Pedrazzoli - Avv. Manzi