Titolo

(Ricorso 8 marzo 2011)

Ricorso per questione di legittimità costituzionale depositato in cancelleria l'8 marzo 2011
(del Presidente del Consiglio dei ministri).

Bilancio e contabilità pubblica - Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Disposizioni per l'attuazione dell'Accordo per l'approvazione del Piano di rientro economico della Regione - Prevista ricognizione delle dotazioni organiche e della spesa del personale delle aziende ed enti pubblici del Servizio sanitario regionale - Previsione di un piano dettagliato di rientro della spesa del personale delle aziende ed enti pubblici del Servizio sanitario regionale - Previsione di un provvedimento della Giunta che fissi gli indirizzi applicativi di cui all'art. 2, comma 72, lett. b), della legge n. 191/2009, riguardante la riorganizzazione della rete ospedaliera - Lamentata adozione di misure e interventi che formano già specifico oggetto dell'Accordo stipulato il 29 novembre 2010 e dell'allegato Piano di rientro dal disavanzo sanitario - Contrasto con la normativa nazionale secondo cui il Piano predetto è vincolante e non può essere sostituito o modificato - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente del coordinamento della finanza pubblica.
- Legge della Regione Puglia 31 dicembre 2010, n. 19, art. 11, commi 3, 4 e 5.
- Costituzione, art. 117, comma terzo; legge 23 dicembre 2009, n. 191, art. 2, commi 80 e 95.

Bilancio e contabilità pubblica - Sanità pubblica - Norme della Regione Puglia - Esenzione dal pagamento della quota di compartecipazione alla spesa sanitaria (c.d. ticket) per visite ed esami specialistici - Inclusione fra le categorie di esenti per reddito, anche degli inoccupati e familiari a carico, e dei lavoratori in mobilità e familiari a carico - Prevista regolamentazione dei procedimenti di riconoscimento e di fruizione delle esenzioni da parte della giunta regionale - Lamentato contrasto con la normativa nazionale che non prevede tali categorie e che fissa limiti di reddito, nonchè contrasto con il piano di rientro - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza legislativa statale nelle materie concorrenti del coordinamento della finanza pubblica e della tutela della salute.
- Legge della Regione Puglia 31 dicembre 2010, n. 19, art. 13, commi 1 e 2.
- Costituzione, artt. 117, comma terzo, e 81; legge 24 dicembre 1993, n. 537, art. 8, comma 16.

Ambiente - Norme della Regione Puglia - Parco naturale regionale "Terra delle gravine" - Abrogazione del divieto di transitare con mezzi motorizzati fuori dalle strade statali, provinciali, comunali, private e vicinali gravate dai servizi pubblici di passaggio - Contrasto con la normativa nazionale che dispone che il soggiorno e la circolazione del pubblico con qualsiasi mezzo sia disciplinato dal regolamento del parco, nonchè interferenza nei confronti di specie ed habitat tutelate dalla normativa comunitaria - Ricorso del Governo - Denunciata violazione dell'obbligo di osservanza dei vincoli comunitari, violazione della competenza legislativa esclusiva statale in materia di tutela dell'ambiente.
- Legge della Regione Puglia 31 dicembre 2010, n. 19, art. 37, nella parte in cui abroga la lettera i) del comma 7 dell'art. 4 della legge Regione Puglia 20 dicembre 2005, n. 18.
- Costituzione, art. 117, commi primo e secondo, lett. s); legge 6 dicembre 1991, n. 394, art. 11, comma 2, lett. c); direttiva 92/43/CEE del 21 maggio 1992; direttiva 2009/147/CE del 30 novembre 2009.

Amministrazione pubblica - Sicurezza pubblica - Norme della Regione Puglia - Istituzione dell'Agenzia regionale per la promozione della legalità e della cittadinanza sociale - Prevista definizione con legge regionale dei compiti e delle attività dell'Agenzia - Ritenuta analogia con l'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata - Contrasto con la normativa statale che attribuisce al Ministero dell'interno la possibilità di regolamentare la materia - Ricorso del Governo - Denunciata violazione della competenza legislativa esclusiva statale in materia di pubblica sicurezza.
- Legge della Regione Puglia 31 dicembre 2010, n. 19, art. 46.
- Costituzione, art 117, comma secondo, lett. h); d.l. 4 febbraio 2010, n. 4, convertito, con modificazioni, nella legge 31 marzo 2010, n. 50.

Impiego pubblico - Norme della Regione Puglia - Già previsto obbligo di predisporre la rilevazione informatizzata delle presenze al fine di corrispondere i compensi per lavoro straordinario al personale regionale - Già prevista corresponsione del compenso per lavoro straordinario, in attesa del completamento delle procedure rivolte all'installazione del sistema di rilevazione automatica, fino al 30 giugno 2010 - Proroga del termine al 31 dicembre 2010 - Lamentata inadempienza e contrasto con la normativa statale - Ricorso del Governo - Denunciata violazione del principio di eguaglianza, violazione della competenza legislativa statale nella materia concorrente del coordinamento della finanza pubblica.
- Legge della Regione Puglia 31 dicembre 2010, n. 19, art. 51, che modifica l'art. 34 della legge della Regione Puglia 31 dicembre 2009, n. 34.
- Costituzione, artt. 3 e 117, comma terzo; legge 24 dicembre 2007, n. 244, art. 3, comma 83.

Regione (in genere) - Norme della Regione Puglia - Componenti esterni della Giunta regionale - Applicabilità, dalla data di nomina e per l'intera durata dell'incarico, delle disposizioni concernenti i consiglieri regionali relativamente al collocamento in aspettativa senza assegni per l'espletamento di cariche pubbliche - Contrasto con la normativa nazionale - Ricorso del Governo - Denunciata violazione del principio di eguaglianza, violazione della competenza esclusiva statale in materia di previdenza sociale.
- Legge della Regione Puglia 31 dicembre 2010, n. 19, art. 54.
- Costituzione, artt. 3 e 117, comma secondo, lett. o); d.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917, art. 47, lett. g).