Titolo

(Ricorso 8 marzo 2005)

Ricorso per questione di legittimitą costituzionale depositato in cancelleria l'8 marzo 2005
(della Provincia autonoma di Trento)

Sanitą pubblica - Norme della legge finanziaria 2005 - Assistenza sanitaria - Prevista fissazione degli standard (qualitativi, strutturali, tecnologici, di processo e possibilmente di esito, e quantitativi) dei livelli essenziali di assistenza, mediante regolamento del Ministro della salute, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, sentita la Conferenza permanente per i rapporti tra Stato, Regioni e Province autonome - Prevista individuazione, con la medesima procedura, delle tipologie di assistenza e dei servizi, relativi alle aree di offerta individuate dal Piano sanitario nazionale - Ricorso della Provincia autonoma di Trento - Denunciata lesione dell'autonomia legislativa e amministrativa provinciale in materia di assistenza sanitaria e di organizzazione del relativo servizio - Violazione del principio di leale collaborazione (per la previsione del solo parere e non dell'intesa con la Conferenza Stato-Regioni) e del principio di legalitą sostanziale (per la mancanza di una legge che predetermini il contenuto di base del regolamento ministeriale).
- Legge 30 dicembre 2004, n. 311, art.1, comma 169.
- Costituzione, art. 117, commi quarto e sesto, in relazione all'art. 10 della legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3; Statuto speciale per il Trentino Alto Adige (d.P.R. 31 agosto 1972, n. 670), artt. 8, n. 1), 9, n. 10), e 16; d.P.R. 28 marzo 1975, n. 474, in particolare, art. 2; decreto legislativo 16 marzo 1992, n. 266, art. 2.