Emilai Romagna - Legge 4/08 - articolo 1: Oggetto e finalitā

Articolo 1 - Oggetto e finalitā

(Regione Emilia Romagna - legge n° 4, 19 febbraio 2008)

1. Il presente titolo disciplina l'esercizio delle funzioni di accertamento e di valutazione della disabilitā, spettanti alle Aziende unitā sanitarie locali (di seguito Aziende USL o Azienda USL) del servizio sanitario regionale (di seguito SSR), coerentemente con i principi di semplificazione, omogeneitā delle procedure e di tutela del cittadino con disabilitā. Restano ferme le funzioni di verifica delle valutazioni effettuate dalle commissioni delle Aziende USL e le funzioni di concessione ed erogazione delle provvidenze economiche spettanti ad altri enti, secondo quanto disposto dalla normativa statale e regionale vigente.

2. Ai fini del presente titolo, per disabilitā si intende lo stato di invaliditā, cecitā e sorditā civili, la condizione di handicap di cui alla legge 5 febbraio 1992, n. 104 (legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate), la condizione per il collocamento mirato al lavoro, ai sensi della legge 12 marzo 1999, n. 68 (Norme per il diritto al lavoro dei disabili) e la condizione per l'integrazione scolastica, ai sensi del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 febbraio 2006, n. 185 (Regolamento recante modalitā e criteri per l'individuazione dell'alunno come soggetto in situazione di handicap, ai sensi dell'art. 35, comma 7, della legge 27 dicembre 2002, n. 289).

3. Le funzioni di accertamento e di valutazione oggetto della presente legge sono ricomprese nei livelli essenziali di assistenza (LEA) garantiti dal SSR, sono escluse dalla compartecipazione alla spesa sanitaria e vengono assicurate senza oneri a carico del cittadino.


premessa // articolo successivo