Liguria - Legge 41/06 - articolo 7: Aree ottimali

Articolo 7 - Aree ottimali

(Regione Liguria - legge n° 41, 7 dicembre 2006)

1. Le Aziende sanitarie e i soggetti erogatori pubblici o equiparati concorrono allo sviluppo a rete del sistema sanitario attraverso la programmazione interaziendale.

2. Per l'attuazione di quanto previsto al comma 1, sono individuate tre aree ottimali:

a) Ponente, comprendente il territorio delle Aziende sanitarie locali 1 e 2;

b) Metropolitana, comprendente il territorio dell'area metropolitana genovese;

c) Levante, comprendente il territorio delle Aziende sanitarie locali 4 e 5.

3. In ciascuna area č costituito un Comitato composto dall'Assessore regionale competente per materia, che lo coordina, dal Direttore generale del Dipartimento regionale competente per materia, dai Direttori generali delle Aziende sanitarie e dei soggetti erogatori pubblici o equiparati facenti parte dell'area, dal Direttore generale dell'Azienda ospedaliera-universitaria S. Martino.
(modificato dall'articolo 1, coma 1 della legge regionale 57/09 - ndr)

4. Il Comitato elabora proposte ed esprime pareri in ordine alla programmazione integrata della rete di assistenza e cura, ai provvedimenti inerenti la gestione in forma unitaria delle attivitā tecnico amministrative, alla dotazione di personale ed agli aggiornamenti tecnologici.

(vedi modifica introdotta dall'articolo 1, coma 2 della legge regionale 57/09 - ndr)

5. Le Aziende facenti parte dell'Area sono tenute, sugli argomenti di cui al comma 4, ad assumere provvedimenti conformi ai pareri del Comitato.

6. La giunta regionale approva il regolamento di funzionamento del Comitato di cui al comma 3.

7. Le intese, gli accordi e gli atti di programmazione interaziendale adottati dalle Aziende sono trasmessi alla giunta regionale che ne verifica la conformitā con la programmazione regionale secondo quanto previsto all'Art. 9, comma 4, lettera e).


articolo precedente // articolo successivo