Lazio - Regolamento 11/05 - articolo 11: Criteri di valutazione

Articolo 11 - Criteri di valutazione

(Regione Lazio - regolamento n° 11, 18 aprile 2005)

1. Il nucleo valuta i progetti secondo i seguenti criteri elencati in ordine di prioritą:

a) interesse scientifico del progetto, in relazione alla novitą, originalitą e utilitą delle conoscenze acquisibili: punti da 0 a 6;

b) soggetti che, in relazione al progetto per il quale si chiede la concessione di contributi, s'impegnano ad istituire e a realizzare almeno una unitą locale e un laboratorio di ricerca nella Regione: punti 2;

c) collaborazioni, relative al progetto presentato, con universitą, altri enti pubblici e privati nel settore della ricerca: punti 4;

d) rapporto tra il contributo per addetto previsto e la potenzialitą occupazionale del progetto: punti da 0 a 4. Il punteggio č graduato in base al rapporto fra il contributo concedibile ed il numero, calcolato con il metodo delle unitą lavorative annue (ULA), dei nuovi addetti di varie qualifiche che si prevede assumere con la realizzazione del progetto, secondo le vigenti norme dei CCNL, a tempo indeterminato pieno o parziale, secondo le seguenti modalitą:

1) rapporto pari o inferiore a 100.000 euro: punti 4;

2) rapporto compreso fra 100.001 e 200.000 euro: punti 3;

3) rapporto compreso fra 200.001 e 300.000 euro: punti 2;

4) rapporto superiore a 300.000 euro: punti 1;

e) percentuale di contributo richiesto rispetto alla spesa ammessa a contributo: punti da 0 a 4.

Il punteggio č graduato in relazione al rapporto tra la percentuale di contributo richiesto e la percentuale massima del contributo concedibile. E' assegnato un punto per ogni 5 per cento di minore intensitą richiesta.

2. Nella valutazione dei progetti che prevedono collaborazioni con istituti di istruzione superiore o enti pubblici di ricerca senza scopo di lucro, la Regione verifica in via preliminare che i medesimi istituti ed enti agiscano secondo il principio dell'operatore in economia di mercato, in conformitą alle indicazioni del punto 2.4 della disciplina comunitaria.


articolo precedente // articolo successivo