Lazio - Regolamento 11/05 - articolo 10: Nucleo di valutazione

Articolo 10 - Nucleo di valutazione

(Regione Lazio - regolamento n° 11, 18 aprile 2005)

1. Presso l'assessorato competente in materia di attività produttive è istituito il nucleo di valutazione, il cui compito, oltre a quanto previsto dall'Art. 2, è quello di valutare la validità tecnico-scientifica, economica e finanziaria dei progetti istruiti dall'agenzia a norma dell'Art. 9, secondo i criteri di valutazione di cui all'Art. 11. In particolare il nucleo di valutazione, di seguito denominato Nucleo, procede ai seguenti adempimenti:

a) formula l'elenco delle domande non ammissibili alla concessione dei contributi, con la specificazione delle motivazioni;

b) formula la graduatoria delle domande ammissibili alla concessione dei contributi;

c) inoltra l'elenco e la graduatoria delle domande, di cui alle lettere a) e b), al direttore del dipartimento, entro un mese dalla ricezione degli atti istruttori e della relativa documentazione di cui all'Art. 9;

d) autorizza l'agenzia a modificare, nell'ipotesi in cui intervengano fatti nuovi rispetto a quanto considerato al momento della valutazione dei progetti, su richiesta del beneficiario e previa motivazione, il contenuto dell'atto d'impegno.

2. Il nucleo è composto da:

a) un presidente, scelto tra i dirigenti appartenenti alla direzione regionale competente in materia di attività produttive;

b) due membri designati dalla direzione regionale competente in materia di sanità, di cui uno interno ed uno esterno all'amministrazione regionale, in possesso dei necessari requisiti di professionalità, competenza e imparzialità, scelti tra esperti nella specifica materia oggetto del presente regolamento;

c) quattro membri designati dalla direzione regionale competente in materia di attività produttive, di cui due interni e due esterni all'amministrazione regionale, in possesso dei necessari requisiti di professionalità, competenza e imparzialità, scelti tra esperti nella specifica materia oggetto del presente regolamento;

d) un segretario designato dall'agenzia.

3. I componenti del nucleo, previa verifica dell'insussistenza delle cause di incompatibilità degli stessi, sono nominati, su proposta dell'Assessore competente in materia di attività produttive, con decreto del Presidente della Regione che determina, altresì, il relativo compenso omnicomprensivo.

4. Le adunanze sono valide quando è presente il presidente ed almeno la metà dei componenti, di cui almeno uno designato dall'Assessorato alla Sanità. L'assenza ingiustificata a due sedute consecutive del nucleo comporta la decadenza di diritto dall'incarico.


articolo precedente // articolo successivo