Toscana - Legge 35/03 - articolo 9: Commissione regionale d'appello

Articolo 9 - Commissione regionale d'appello
(modificato dall'articolo 1 della legge regionale n° 62 del 22.12.03 - ndr)

(Regione Toscana - legge n° 35, 9 luglio 2003)

1. La Commissione regionale d'appello è nominata con decreto del Presidente della giunta regionale, su proposta dell'assessore regionale competente, dura in carica cinque anni ed è composta da:

a) un medico specialista in medicina dello sport con funzioni di Presidente;

b) un medico specialista in medicina interna o disciplina equivalente;

c) un medico specialista in cardiologia;

d) un medico specialista in ortopedia;

e) un medico specialista in medicina legale e delle assicurazioni.

2. La giunta regionale, con regolamento esecutivo della presente legge, determina le modalità di funzionamento della commissione e le procedure per l'appello.

3. Ai membri della commissione è corrisposta una indennità, nella misura e secondo le modalità stabilite con delibera della giunta regionale.

4. La commissione può, in relazione ai singoli casi da esaminare, avvalersi della consulenza di medici in possesso della specializzazione inerente al caso specifico, operanti presso le strutture pubbliche ed, ove ritenuto necessario, può disporre che il ricorrente sia sottoposto ad accertamenti sanitari presso centri accreditati preferibilmente pubblici.

5. La commissione provvede alla tenuta di un archivio dei non idonei ed alla comunicazione delle decisioni adottate all'interessato, alla federazione sportiva di appartenenza, alla società o organizzazione sportiva in cui il soggetto risulta iscritto ed allo specialista di medicina sportiva avverso il cui giudizio è stato proposto ricorso. La commissione provvede, altresì, alla registrazione della decisione nel libretto sanitario del ricorrente.


articolo precedente // articolo successivo