Decreto-legge 34/20 - articolo 8: Proroga validitÓ delle ricette limitative dei farmaci classificati in fascia A

  Articolo 8 - Proroga validitÓ delle ricette limitative dei farmaci classificati in fascia A

(Decreto-legge n. 34, 19 maggio 2020)

(convertito, con modificazioni, dalla legge 77/20; si consiglia la consultazione del testo coordinato - ndr)

1. Limitatamente al periodo emergenziale, per i pazienti giÓ in trattamento con medicinali classificati in fascia A soggetti a prescrizione medica limitativa ripetibile e non ripetibile (RRL e RNRL), di cui agli articoli 91 e 93 del decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 219, non sottoposti a Piano Terapeutico o Registro di monitoraggio AIFA, nei casi in cui sia prevista dalla regione o dalla provincia autonoma competente una modalitÓ di erogazione attraverso la distribuzione per conto (DPC), su cui si indirizza per un uso il pi¨ possibile esteso, la validitÓ della ricetta Ŕ prorogata per una durata massima di ulteriori 30 giorni.

2. Per i pazienti giÓ in trattamento con i medicinali di cui al comma 1, con ricetta scaduta e non utilizzata, la validitÓ Ŕ prorogata per una durata di 60 giorni dalla data di scadenza.

3. Per le nuove prescrizioni da parte del centro o dello specialista dei medicinali di cui al comma 1, a partire dalla data di entrata in vigore del presente decreto, la validitÓ della ricetta Ŕ estesa a una durata massima di 60 giorni per un numero massimo di 6 pezzi per ricetta, necessari a coprire l'intervallo temporale di 60 giorni e tenuto conto del fabbisogno individuale, fatte salve le disposizioni pi¨ favorevoli giÓ previste, tra cui quelle per le patologie croniche e per le malattie rare, di cui all'articolo 26 del decreto legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito dalla legge 11 agosto 2014, n.114.

4. La proroga automatica della ricetta di cui al presente articolo non si applica nei casi in cui il paziente presenta un peggioramento della patologia di base o un'intolleranza o nel caso in cui il trattamento con medicinali di cui al comma 1 preveda il monitoraggio di parametri ai fini della prescrizione; in tali casi deve essere contattato il centro o lo specialista di riferimento, secondo le indicazioni fornite dalle singole regioni e dalle province autonome.

5. Le disposizioni di cui ai commi 1, 2, 3 e 4, si applicano anche ai medicinali classificati in fascia A, soggetti a prescrizione medica limitativa ripetibile e non ripetibile (RRL e RNRL), non sottoposti a Piano Terapeutico o Registro di monitoraggio AIFA, e distribuiti tramite il canale della farmaceutica convenzionata.


articolo precedente // articolo successivo