ED - Zyban, Wellbutri e Elontril

  ESTRATTO DETERMINA AAM/PPA N. 264/2018 DEL 15 MARZO 2018
(Gazzetta Ufficiale n. 89 del 17.04.18, Supplemento ordinario n. 19)

C.I.4 - Aggiornamento del paragrafo 4.8 del riassunto delle caratteristiche del prodotto e del paragrafo 4 del foglio illustrativo, per includere l'aggiunta di incontinenza urinaria, con frequenza molto rara.

Aggiornamento valido per tutte le licenze di bupropione (DCP, MRP) concordato con CMDh e RMS.

Modifiche minori.

C.I.3z - Aggiornamento del paragrafo 4.8 del riassunto delle caratteristiche del prodotto e paragrafo 4 del foglio illustrativo per l'aggiunta «iponatriemia» con frequenza non nota come richiesto dal PRAC durante PSUSA EMEA/H/PSUSA/000461/201512. Modifiche del foglio illustrativo ed etichette in linea con modello QRD,

relativamente ai medicinali ZYBAN, WELLBUTRIN ed ELONTRIL nelle forme e confezioni autorizzate all'immissione in commercio in Italia.

Procedure: NL/H/XXX/WS/220 - NL/H/XXX/WS/249.

Titolare A.I.C.: GlaxoSmithKline S.p.A.

 

Stampati

1. Il titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio deve apportare le modifiche autorizzate, dalla data di entrata in vigore della presente determinazione, al riassunto delle caratteristiche del prodotto; entro e non oltre i sei mesi dalla medesima data al foglio illustrativo e all'etichettatura.

2. In ottemperanza all'art. 80, commi 1 e 3 del decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 219 e successive modificazioni ed integrazioni, il foglio illustrativo e le etichette devono essere redatti in lingua italiana e, limitatamente ai medicinali in commercio nella Provincia di Bolzano, anche in lingua tedesca. Il titolare dell'A.I.C. che intende avvalersi dell'uso complementare di lingue estere, deve darne preventiva comunicazione all'AIFA e tenere a disposizione la traduzione giurata dei testi in lingua tedesca e/o in altra lingua estera. In caso di inosservanza delle disposizioni sull'etichettatura e sul foglio illustrativo si applicano le sanzioni di cui all'art. 82 del suddetto decreto legislativo.

 

Smaltimento scorte

Sia i lotti già prodotti alla data di entrata in vigore della presente determinazione che i lotti prodotti nel periodo di cui all'art. 1, comma 2 della determina a firma del direttore generale AIFA concernente «Criteri per l'applicazione delle disposizioni relative allo smaltimento delle scorte dei medicinali», n. 371 del 14 aprile 2014, non recanti le modifiche autorizzate, possono essere mantenuti in commercio fino alla data di scadenza del medicinale indicata in etichetta. I farmacisti sono tenuti a consegnare il foglio illustrativo aggiornato agli utenti, a decorrere dal termine di trenta giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana della presente determinazione. Il titolare A.I.C. rende accessibile al farmacista il foglio illustrativo aggiornato entro il medesimo termine.

Decorrenza di efficacia della determinazione: dal giorno successivo a quello della sua pubblicazione, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.