DPCM n. 178 del 29.09.15 - articolo 27: Disposizioni transitorie e finali

  Articolo 27 - Disposizioni transitorie e finali

(Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 178, 29 settembre 2015)

1. In sede di prima applicazione delle disposizioni del presente decreto, le regioni e province autonome assicurano:

a) disponibilitÓ dei servizi per l'accesso dell'assistito al proprio FSE;

b) disponibilitÓ dei servizi per il collegamento e l'abilitazione all'accesso e all'alimentazione del FSE da parte dei MMG/PLS, nonchŔ delle strutture sanitarie;

c) disponibilitÓ dei servizi a supporto dell'interoperabilitÓ del FSE, in conformitÓ alle disposizioni di cui all'articolo 25;

d) disponibilitÓ dei servizi per la gestione dei referti di laboratorio. I dati essenziali che compongono il referto di laboratorio sono individuati nel disciplinare tecnico;

e) disponibilitÓ dei servizi per la gestione del profilo sanitario sintetico.

2. In sede di prima applicazione delle disposizioni del presente decreto, l'infrastruttura nazionale per l'interoperabilitÓ per il FSE, di cui all'articolo 12, comma 15, del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, assicura i servizi di cui al comma 1.

3. Con successivi decreti, da emanarsi ai sensi dell'articolo 12, comma 7, del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, tenuto conto di quanto stabilito dall'articolo 13, comma 2-quater, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98, sono definiti i servizi di elaborazione di dati per le finalitÓ di ricerca di cui al Capo III e per le finalitÓ di governo di cui al Capo IV, nonchŔ sono adottate ulteriori disposizioni relativamente ai contenuti di cui all'articolo 2 e ai conseguenti interventi di evoluzione dell'infrastruttura nazionale per l'interoperabilitÓ per il FSE di cui al comma 2.


articolo precedente // articolo successivo