DPCM n. 178 del 29.09.15 - articolo 13: Accesso alle informazioni del FSE per finalitÓ di cura

  Articolo 13 - Accesso alle informazioni del FSE per finalitÓ di cura

(Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 178, 29 settembre 2015)

1. Il FSE Ŕ uno strumento a disposizione dell'assistito, che pu˛ consentirne l'accesso ai soggetti del SSN e dei servizi socio-sanitari regionali che lo prendono in cura, secondo quanto definito dal comma 5 dell'articolo 12 del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221.

2. L'accesso alle informazioni del FSE da parte dei soggetti di cui al comma 1 Ŕ consentito solo se si verificano tutte le seguenti condizioni:

a) l'assistito ha espresso esplicito consenso all'accesso al FSE;

b) le informazioni da trattare sono esclusivamente quelle pertinenti al processo di cura in atto;

c) i soggetti che accedono alle informazioni rientrano nelle categorie di soggetti abilitati alla consultazione del FSE indicate dall'assistito e sono effettivamente coinvolti nel processo di cura.

3. Ogni accesso alle informazioni contenute nel FSE Ŕ registrato in apposita sezione a disposizione dell'assistito, che pu˛ prenderne visione in qualunque momento accedendo al proprio FSE per via telematica. E' facoltÓ della regione o provincia autonoma che istituisce il FSE prevedere un servizio di notifica, che permette all'assistito di essere avvisato dell'accesso alle informazioni contenute nel proprio FSE, attraverso l'invio di uno Short Message Service (SMS) su un numero di telefono mobile ovvero attraverso l'invio di un messaggio alla casella di posta elettronica, indicati dall'assistito.


articolo precedente // articolo successivo