DMS 14.02.12 - articolo 4: ModalitÓ di esecuzione di prelievi anti-doping

  Articolo 4 - ModalitÓ di esecuzione di prelievi anti-doping

(Decreto del Ministero della Salute, 14 febbraio 2012)

1. Nel caso di controlli anti-doping in gara:

a) prima del termine della gara di interesse, in tempo utile tenuto conto delle differenti tipologie delle discipline, alla presenza del responsabile sportivo della manifestazione, la busta C viene aperta e vengono rese note le indicazioni sui soggetti da controllare. Possono essere sottoposti a controllo anche gli atleti espulsi o ritiratisi nel corso della gara e quelli che l'hanno abbandonata per un infortunio tale da non richiedere l'immediato ricovero ospedaliero ovvero altri atleti segnalati dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute;

b) al termine della competizione, gli atleti selezionati, fatte salve le deroghe motivate ed accettate dall'ispettore medico DCO/BCO della FMSI, si recano immediatamente nel locale riservato al controllo anti-doping. L'ispettore medico DCO/BCO della FMSI, d'intesa con il personale del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, eventualmente presente, con il rappresentante della federazione sportiva se presente o della societÓ di appartenenza, accerta che le operazioni di prelievo siano predisposte in maniera da garantirne la regolaritÓ con il minor disagio per gli atleti, ai quali Ŕ illustrata la procedura per la raccolta del campione di urina ed Ŕ data idonea informativa sul trattamento dei dati sensibili, ai sensi dell'art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

2. Nel caso di controlli anti-doping fuori gara, l'ispettore medico DCO/BCO della FMSI designato:

a) individua un locale idoneo con le caratteristiche previste dall'art. 2;

b) notifica ai singoli atleti e ai dirigenti delle societÓ interessate o ai responsabili sportivi, se presenti, l'effettuazione del controllo, l'ora e il luogo del prelievo che di norma ha inizio entro sessanta minuti dalla notifica. L'ispettore medico DCO/BCO della FMSI richiede comunque, al momento del suo arrivo, la lista degli atleti tesserati e dei presenti con la motivazione delle eventuali assenze.

3. Gli atleti, identificati dall'ispettore medico DCO/BCO della FMSI, restano nei locali riservati al controllo anti-doping fino ad avvenuto prelievo del campione ed alla conclusione delle connesse operazioni. E' sottoposto al controllo anti-doping un solo atleta alla volta.

4. Le operazioni si intendono concluse con la sigillatura dei contenitori e la firma dei verbali.

5. L'ispettore medico DCO/BCO della FMSI provvede a portare un numero di kit tale da consentire a ciascun atleta la scelta fra almeno tre kit. Ciascun atleta sceglie uno fra i kit disponibili per il prelievo anti-doping verificandone l'integritÓ. Possono essere utilizzati solo kit approvati dalla Commissione.

6. Per i controlli sulle urine il kit, di norma, Ŕ cosý costituito:

a) un recipiente sterile e sigillato, graduato in modo appropriato, per la raccolta delle urine;

b) un flacone graduato contrassegnato con la lettera A e codice numerico, dotato di idoneo sistema di sigillatura;

c) un flacone graduato contrassegnato con la lettera B e codice numerico, dotato di idoneo sistema di sigillatura;

d) adeguato contenitore con medesimo codice numerico dei flaconi A e B;

e) adeguata borsa per il trasporto.

7. L'ispettore medico DCO/BCO della FMSI ha cura di portare un quantitativo opportuno di guanti monouso per sŔ e per gli atleti da controllare.

8. Nessuno pu˛ essere ammesso al locale tranne: l'ispettore medico DCO/BCO della FMSI, gli atleti identificati, il medico della societÓ o dell'atleta o, in sua assenza, il dirigente accompagnatore della societÓ, il rappresentante della federazione sportiva competente, l'eventuale membro della Commissione designato dalla stessa e l'eventuale rappresentante dell'Istituto superiore di sanitÓ, da quest'ultimo designato, nonchŔ eventuali due Ispettori Investigativi Antidoping del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute. L'organismo convenzionato ha la facoltÓ di designare un ulteriore medico che assiste per finalitÓ didattiche alle operazioni di controllo anti-doping, sotto la responsabilitÓ dell'ispettore medico DCO/BCO della FMSI. Durante le operazioni di prelievo non possono essere eseguite riprese audio o video di alcun genere, se non preventivamente autorizzate dall'AutoritÓ giudiziaria o dall'ispettore medico DCO/BCO della FMSI.

9. La presenza di chi esercita la potestÓ genitoriale ovvero di altra persona di fiducia Ŕ obbligatoria quando l'atleta sia un minore.


articolo precedente // articolo successivo