Legge 214/11 - testo coordinato - articolo 36: Tutela della concorrenza e partecipazioni personali incrociate nei mercati del credito e finanziari

  Articolo 36 - Tutela della concorrenza e partecipazioni personali incrociate nei mercati del credito e finanziari

(Decreto-legge n░ 201/11 come convertito dalla legge n░ 214, 22 dicembre 2011)

1. E' vietato ai titolari di cariche negli organi gestionali, di sorveglianza e di controllo e ai funzionari di vertice di imprese o gruppi di imprese operanti nei mercati del credito, assicurativi e finanziari di assumere o esercitare analoghe cariche in imprese o gruppi di imprese concorrenti.

2. Ai fini del divieto di cui al comma 1, si intendono concorrenti le imprese o i gruppi di imprese tra i quali non vi sono rapporti di controllo ai sensi dell'articolo 7 della legge 10 ottobre 1990, n. 287 e che operano nei medesimi mercati del prodotto e geografici.

2.bis Nell'ipotesi di cui al comma 1, i titolari di cariche incompatibili possono optare nel termine di 90 giorni dalla nomina. Decorso inutilmente tale termine, decadono da entrambe le cariche e la decadenza Ŕ dichiarata dagli organi competenti degli organismi interessati nei trenta giorni successivi alla scadenza del termine o alla conoscenza dell'inosservanza del divieto. In caso di inerzia, la decadenza Ŕ dichiarata dall'AutoritÓ di vigilanza di settore competente.


articolo precedente // articolo successivo