DMS 28.03.11* - articolo 2

  Articolo 2

(Decreto del Ministero della Salute, 28 marzo 2011)

1. Fermi restando i valori massimi ammissibili di cui all'art. 1, nell'esercizio dei poteri di deroga, di cui all'art. 13 del decreto legislativo 2 febbraio 2001, n. 31, le autoritą Regionali sono tenute, in relazione alle specifiche situazioni locali, ad adottare il valore che assicuri l'erogazione di acqua della migliore qualitą possibile comunque non superiore a quelli gią concessi.

2. E' rimessa all'Autoritą regionale la verifica che, nel territorio interessato dal provvedimento di deroga, le industrie alimentari attuino i necessari provvedimenti, anche nell'ambito del piano di autocontrollo, affinchč l'acqua introdotta come componente nei prodotti finali non presenti concentrazioni dei parametri in deroga superiori ai limiti stabiliti dal decreto legislativo 2 febbraio 2001, n. 31.

3. Tutti i valori massimi ammissibili possono essere oggetto di immediata revisione a fronte di evidenze scientifiche pił conservative.


articolo precedente // articolo successivo