Accordo CU 18.11.10

  ACCORDO DELLA CONFERENZA UNIFICATA, 18 NOVEMBRE 2010
(Gazzetta Ufficiale n. 9 del 13.01.11, pag. 79)

Accordo, ai sensi dell'articolo 9 del decreto legislativo 27 agosto 1997, n. 281, tra Governo, regioni, province autonome di Trento e Bolzano, province, comuni e comunita' montane concernente «Linee di indirizzo per la prevenzione nelle scuole dei fattori di rischio indoor per allergie ed asma»

LA CONFERENZA UNIFICATA

Nell'odierna seduta del 18 novembre 2010:

Visto l'art. 9 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281 e, in particolare, il comma 2, lettera c), in base al quale questa conferenza promuove e sancisce accordi tra Governo, regioni, province, comuni e Comunitą montane, al fine di coordinare l'esercizio delle rispettive competenze e svolgere in collaborazione attivitą di interesse comune;

Visto l'atto rep. n. 1292 con il quale la conferenza Stato - regioni, nella seduta del 27 settembre 2001, ha sancito l'accordo sul documento recante «Linee guida per la tutela e la promozione della salute negli ambienti confinati»;

Visto l'atto rep. n. 63/CSR con il quale la conferenza Stato - regioni, nella seduta del 29 aprile 2010, ha sancito l'Intesa concernente il piano nazionale della prevenzione 2010-2012, la quale prevede tra i suoi obiettivi generali la riduzione dell'incidenza delle patologie da esposizione ad agenti chimico-fisici e biologici (allergeni, muffe, pollini), con particolare attenzione alla salute dei bambini e propone quale linea di supporto la definizione di linee strategiche per migliorare gli aspetti igienico sanitari negli ambienti di vita indoor con particolare attenzione a scuole e altri ambienti frequentati dai bambini;

Vista la nota in data 30 marzo 2009 con la quale il Ministero del lavoro della salute e delle politiche sociali ha trasmesso, per il perfezionamento di un apposito accordo in questa conferenza, un documento concernente «Linee di indirizzo per la realizzazione nelle scuole di un programma di prevenzione dei fattori di rischio indoor per allergie ed asma»;

Considerato che le indicazioni contenute nel documento in parola mirano a valorizzare le attivitą di promozione della salute e di prevenzione svolte dal servizio sanitario nazionale e sono volte, in particolare, al miglioramento della salubritą e sicurezza degli ambienti scolatici, privilegiando la riduzione dei principali fattori di rischio ambientali per asma e allergia, al fine di contrastare l'incidenza di tali patologie dell'infanzia e dell'adolescenza e diminuire il loro impatto socio-sanitario ed economico;

Vista la lettera in data 6 aprile 2009 con la quale il documento di cui trattasi č stato diramato alle regioni e province autonome ed agli enti locali;

Considerato che, nel corso dell'incontro tecnico svoltosi al riguardo in data 15 aprile 2009, i rappresentanti delle regioni hanno fatto espressa riserva di formulare successivamente, a seguito di ulteriori approfondimenti, le proposte di modifica del predetto documento;

Rilevato che l'argomento in oggetto, iscritto all'ordine del giorno della seduta della conferenza unificata del 29 ottobre 2009, č stato rinviato su richiesta delle regioni e delle province autonome;

Viste le lettere in data 17 novembre 2009 e 19 luglio 2010 con le quali, ai fini del prosieguo della relativa istruttoria tecnica, č stato chiesto alla Regione Veneto, coordinatrice interregionale in sanitą, di far conoscere le osservazioni delle regioni e province autonome sul documento di cui trattasi;

Considerato che, nel corso della riunione tecnica svoltasi il 9 novembre 2010, la Regione Veneto, coordinatrice della commissione salute, e l'ANCI hanno espresso assenso tecnico;

Vista la nota in data 11 novembre 2010, con la quale il Ministero della salute ha inviato la definitiva versione del documento in parola recante, rispetto alla versione in precedenza trasmessa, mere modifiche di tipo formale;

Vista la lettera in data 12 novembre 2010 con la quale tale definitiva versione č stata diramata alle regioni e province autonome ed agli enti locali;

Acquisito, nel corso dell'odierna seduta di questa conferenza, l'assenso del Governo, delle Regioni e delle Province autonome di Trento e Bolzano e degli enti locali;

Sancisce accordo tra il Governo, le regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano e gli enti locali sul documento concernente «Linee di indirizzo per la prevenzione nelle scuole dei fattori di rischio indoor per allergie ed asma», allegato sub A, parte integrante del presente atto.