DMS 03.04.08 - articolo 2: Quota spettante a congiunti e familiari

  Articolo 2 - Quota spettante a congiunti e familiari

(Decreto del Ministero della Salute, 3 aprile 2008)

1. In caso di dichiarazione positiva di assistenza assicurata da congiunti in maniera prevalente e continuativa, l'«assegno una tantum aggiuntivo» è corrisposto per la metà al soggetto danneggiato e per l'altra metà ai congiunti che prestano od abbiano prestato al danneggiato assistenza in maniera prevalente e continuativa.

2. Qualora, nel periodo intercorrente tra la data di manifestazione del danno da vaccinazione obbligatoria e la data di decorrenza del vitalizio di cui all'art. 1 della legge 29 ottobre 2005, n. 229, l'assistenza prevalente e continuativa sia stata prestata da più congiunti, il soggetto danneggiato ne indica i nominativi precisando, altresì, il valore percentuale da corrispondere a ciascuno di essi, commisurato alla durata dell'assistenza.

3. In caso di dichiarazione negativa di assistenza da parte di congiunti in maniera prevalente e continuativa, l'«assegno una tantum aggiuntivo» è interamente corrisposto al soggetto danneggiato, se maggiorenne.


articolo precedente // articolo successivo