DPCM 29.11.01 - allegato 3: 3.1 indicatori livello ospedaliero

Allegato 3

(decreto abrogato, con note, dall'articolo 64 del DPCM 12.01.17 - ndr)

Allegato 3.1

(Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, 29 novembre 2001)

- Indicatori livello ospedaliero

Organizzativa

Indicatore Sottolivello esaminato Significato e utilità Fattibilità
% di pazienti ospedalizzati dal Pronto soccorso rispetto al totale degli accessi in PS Medicina primaria e pronto soccorso Limitare il ricorso improprio alle cure di PS; aumentare le capacità di filtro del PS verso i ricoveri. Informazioni disponibili; indicatore da sottoporre a verifica.
Incidenza ricoveri medici da PS e dimessi con degenza di 0-3 gg Ricovero ordinario e Pronto soccorso Aumentare le capacità di filtro del PS verso i ricoveri; aumentare la quota di attività programmata Dati non disponibili
Tassi di ospedalizzazione generali e standardizzati per età* Ricovero ordinario Limitare l'eccessivo ricorso alle cure ospedaliere e favorire lo sviluppo di alternative Immediata
% di giornate di degenza inappropriate Ricovero ordinario e day hospital Ridurre, indipendentemente dalle diagnosi, il consumo di giornate inutili di ricovero Dati non disponibili a livello nazionale - sperimentazione in corso in alcune regioni
       
% di "day surgery"+"one day surgery" per interventi di cataratta, stripping delle vene, tunnel carpale, ecc. Day hospital  Limitare il ricorso improprio al ricovero ordinario (elenco estendibile in base alle proposte della Commissione per la Day Surgery) Immediata
Giornate di DH rispetto a quelle di ricovero ordinario DH Favorire lo sviluppo del DH Immediata
% di giornate di dh medico (escluse chemioterapie) rispetto a quelle di 
ricovero ordinario
Day hospital  Ridurre il ricorso a day hospital di tipo diagnostico (i dh terapeutici sono però appropriati) Dati disponibili
% di ricoveri brevi * Ricovero ordinario, DH, assistenza extraospedaliera Ridurre l'occupazione impropria di reparti ordinari Immediata
% di ricoveri di degenza prolungata per determinate diagnosi (es. fratture) Ricovero ordinario, assistenza residenziale Limitare il protrarsi di cure acute e favorire lo sviluppo di alternative non ospedaliere Dati disponibili
degenza media pre-operatoria Ricovero ordinario - sale operatorie Ridurre l'utilizzo improprio dei reparti in relazione alle capacità delle sale operatorie Immediata
degenza media grezza e corretta per il case-mix Ricovero ordinario  Ridurre l'utilizzo improprio dei reparti Immediata
% di ricoveri di 0-1 giorno medici sul totale dei ricoveri medici Ricovero ordinario Ridurre l'occupazione impropria di reparti ordinari  
% di dimessi da reparti chirurgici con DRG medici * Sale operatorie e reparti chirurgici Favorire il miglior uso dei reparti chirurgici Immediata
% di casi medici con degenza oltre soglia per pazienti con età > 65 anni rispetto al tot. casi medici per paz. > 65 anni Ricovero ordinario Ridurre il ricorso improprio al ricovero ordinario come alternativa a 
regimi a più bassa intensità assistenziale
Dati disponibili
Peso medio dei ricoveri di pazienti anziani * Ricovero ordinario e assistenza extraospedaliera Ridurre il ricorso al ricovero per condizioni semplici e trattabili in 
ambito extraospedaliero
Dati disponibili


Clinica

Indicatore Sottolivello esaminato Significato e utilità Fattibilità
% di parti cesarei *   Limitazione dell'inappropriata indicazione ad un intervento 
chirurgico
Immediata
Tassi di ospedalizzazione per interventi chirurgici ove esista o si possa stabilire uno standard di appropriatezza (es. tonsillectomie, 
colecistectomie, ernioplastica in et pediatrica ecc.)
  Limitare il ricorso ad interventi chirurgici non necessari, rispetto ad altre modalità di cura Immediata
% di prostatectomia TURP rispetto alla via laparotomia   Limitazione dell'inappropriata indicazione ad una tecnica superata (per via laparotomica) Dati disponibili
% di orchidopessi in bambini di età inferiore ai 5 anni   Verificare il ricorso all'intervento nell'età considerata appropriata Dati disponibili
Numero di rientri entro 30 gg dalla dimissione   Ridurre l'inappropriatezza delle dimissioni precoci Dati disponibili a partire dal 2001

Indicatori livello Ospedaliero - Possibile quadro organico

Ai fini della integrazione in un quadro organico del set iniziale degli indicatori e come semplice ipotesi di lavoro, può essere ragionevole adottare una duplice prospettiva:

Prospettiva "per territorio"

Lo schema sotto riportato consente di scomporre il tasso di ospedalizzazione per zoom successivi ai fini di identificare le singole componenti a maggior rischio di inappropriatezza (evidenziate con sottolineatura). Tale elaborazione può essere effettuata ad esempio a livello aggregato regionale.

Il vantaggio di tale schema è che, una volta identificate la distribuzione sul territorio nazionale ed i valori obiettivo di ogni indicatore "soglia", è possibile "sommare" gli scostamenti per ogni regione, al fine di ottenere anche una misura macro di inappropriatezza complessiva.

Lo schema può ovviamente essere adottato dapprima a livello sperimentale e poi perfezionato nel tempo.

 

Prospettiva "per struttura"