DMS 11.5.01 - articolo 4

Articolo 4

(Decreto del Ministero della sanitÓ, 11 maggio 2001)

1. Ove ritenuto, il Ministero della sanitÓ pu˛ avvalersi dell'intervento del Nucleo antisofisticazioni dei Carabinieri per la sanitÓ, al fine di effettuare accertamenti, presso la societÓ titolare di A.I.C. interessata, presso l'officina farmaceutica di produzione ovvero presso le sedi dei diversi livelli della distribuzione circa la riferita situazione di non reperibilitÓ ed eventualmente attivare verifiche atte ad escludere la sussistenza di depositi illeciti del farmaco che risulta carente nella distribuzione.

2. Se del caso, si pu˛ valutare di volta in volta la opportunitÓ di concordare una audizione specifica con tutte le societÓ titolari di A.I.C. di specialitÓ medicinali analoghe a quella momentaneamente non disponibile nelle regolare catena di distribuzione, al fine di valutare la concreta dimensione del fenomeno segnalato.

3. Inoltre, in caso di necessitÓ, pu˛ essere convocata la societÓ interessata per l'analisi congiunta delle informazioni riportate nella iniziale comunicazione, per conoscere ulteriori e nuovi elementi informativi, per l'aggiornamento dei dati scaturiti dall'evoluzione della circostanza e per l'individuazione delle possibili conseguenze future, nonchŔ per eventuali ulteriori azioni da individuare e da intraprendere per una soluzione favorevole e tempestivamente efficace.

4. Al fine di assicurare un coerente intervento per la soluzione o almeno la delimitazione del fenomeno, il Ministero pu˛ intraprendere opportune iniziative mirate, provvedendo a rendere prioritarie le procedure di valutazione di eventuali farmaci analoghi, al momento in attesa di parere per la registrazione, ovvero a rivolgersi all'Istituto chimico farmaceutico militare - Ministero della difesa, per concordare l'eventuale produzione sostitutiva della specialitÓ medicinale carente.


articolo precedente // articolo successivo