DPCM 27.07.07 - articolo 5: Comitato di valutazione

 

Articolo 5 - Comitato di valutazione

(Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, 27 luglio 2007)

1. La responsabilitÓ della valutazione delle proposte Ŕ rimessa al Comitato di cui all'art. 1, comma 814, della legge 27 dicembre 2006, n. 296.

2. Il Comitato di cui al comma 1, nominato con decreto del Ministro della salute, Ŕ composto da dieci ricercatori, di nazionalitÓ italiana o straniera, di etÓ inferiore ai quaranta anni, operanti, almeno per la metÓ, presso istituzioni ed enti di ricerca non italiani e riconosciuti di livello eccellente sulla base di indici bibliometrici, quali l'impact factor e il citation index. Due componenti del Comitato sono nominati su designazione del Ministro dell'universitÓ e della ricerca.

3. Il Comitato Ŕ presieduto da un presidente scelto dal Ministro della salute, tra personalitÓ di chiara fama nel mondo scientifico.

4. Nel processo di valutazione i membri del Comitato possono avvalersi della collaborazione di esperti nelle singole aree tematiche, che esprimono la loro opinione in modo indipendente e anonimo, secondo il metodo del peer review.

5. Il presidente, i componenti del Comitato, nonchŔ gli eventuali esperti nelle singole aree tematiche debbono essere di etÓ inferiore ai quaranta anni. In sede di decisione finale all'esito del processo di valutazione, prevale, in caso di paritÓ, il voto del presidente del Comitato.

6. Gli appartenenti al Comitato di valutazione:

a) non possono presentare proposte di ricerca nell'ambito del bando di cui all'art. 3;

b) non possono comparire come partecipanti ai progetti;

c) devono astenersi dalle valutazioni dei progetti proposti da ricercatori con i quali sia in atto o sia stata svolta una documentata collaborazione scientifica.


articolo precedente // articolo successivo