CPR-SRP 25.01.07 - allegato

 

Allegato A

(Conferenza permanente per i rapporti tra lo stato le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano, provvedimento 25 gennaio 2007)

Ipotesi di integrazione dell'art. 21 dell'accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici specialisti ambulatoriali interni ed altre professionalita' sanitarie (biologi, chimici, psicologi) ambulatoriali ai sensi dell'art. 48 della legge n. 833/78 e dell'art. 8 del d.lgs. n. 502 del 1992 e s.m.i.

In data 30/11/2006 alle ore 13,00, ha avuto luogo l'incontro per la firma dell'ipotesi di integrazione dell'art. 21 dell'Accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici specialisti ambulatoriali interni ed altre professionalità sanitarie (biologi, chimici, psicologi) ambulatoriali ai sensi dell'art. 48 della legge n. 833/78 e dell'art. 8 del d.lgs. n. 502 del 1992 e successive modificazioni tra:

 

La SISAC nella persona del Coordinatore Dr. Franco Rossi firmato

e le seguenti Organizzazioni sindacali:

Sumai
Dott. Roberto Lala
firmato
CGIL F.P. Medici
Dott. Nicola Preiti
firmato
CISL Medici
Dott. Giuseppe Garraffo
firmato
Federazione Medici-UIL FPL
Dott. Armando Masucci
firmato
AUPI
Dott. Paolo Moscara
SNUBCI
Dott. Giuseppe Vitale
SICUS
Dott. Nicolò Tirone
SNALBIP
Dott.ssa Loredana Di Natale
firmato

 

Vista la legge 23 dicembre 1978 n. 833

Visto il decreto legislativo 30 dicembre 1992 n. 502 e successive modificazioni e integrazioni

Visto l'art. 4, comma 9, legge 30 dicembre 1991 n. 412 e successive modificazioni

Vista la Legge Costituzionale 18 ottobre2001 n. 3, recante modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione della Repubblica della Repubblica italiana.

Visto l'art. 52, comma 27, legge 27 dicembre 2002 n. 289 e successive modificazioni e integrazioni

Visto il Piano Sanitario Nazionale 2003 - 2005 risultante dall'atto di intesa tra Stato e Conferenza unificata Regioni e Autonomie Locali approvato con decreto del Presidente della Repubblica del 23 maggio 2003.

Visto l'Accordo tra le Regioni e le Province Autonome di Trento e di Bolzano, il Ministero della Salute, il Ministero dell'economia e delle finanze, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, avente ad oggetto la disciplina del procedimento di contrattazione collettiva per il rinnovo degli accordi con il personale convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale, al sensi dell'art. 52, comma 27, della legge 27 dicembre 2002, n. 289, del 24 luglio 2003

Visto l'art. 2 nonies della legge 26 maggio 2004 n. 138

Visto l'accordo Stato-Regioni nella Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 29 luglio 2004

Visto l'art. 1, commi 177 e 179, della legge 30 dicembre 2004 n. 311

Al termine della riunione, le parti hanno sottoscritta l'allegata Integrazione di integrazione dell'Accordo Collettivo Nazionale di Lavoro per la disciplina dei rapporti con i medici specialisti ambulatoriali interni ed altre professionalità sanitarie (Biologi, Chimici, Psicologi).


ACCORDO

INTEGRAZIONE DELL'ARTICOLO 21 ACN 23 MARZO 2005 PER LA DISCIPLINA DEI RAPPORTI CON I MEDICI SPECIALISTI AMBULATORIALI INTERNI, VETERINARI ED ALTRE PROFESSIONALITA' SANITARIE AI SENSI DEL D.LGS. N, 502 DEL 1992 S.M.I.

All'art. 21 dopo il comma 5 è aggiunto il seguente comma 5bis:

"Per i professionisti, non in possesso del titolo di cui al precedente comma, lett b) e già inclusi nella graduatoria per l'anno 2006, il requisito per l'inclusione nella graduatoria è rappresentato dall'attività svolta, alla data dei 23 marzo 2005, nell'ambito di enti pubblici e strutture del SSN per un minimo di settemilanovecentoquadro (7904) ore in una delle specifiche aree di attività; l'attività svolta nell'ambito di strutture privare, al fine del raggiungimento del medesimo numero di ore, è valutata per il 25% della sua durata.

Alle ore di cui al precedente alinea è attribuito il medesimo punteggio di cui all'Allegato A, parte II, "Titoli accademici", lett. b), punto 1.

L'attività di servizio utile per l'ammissione nella graduatoria non verrà computata ai fini della valutazione dei titoli professionali di cui all'allegato A, parte II, "Titoli professionali", lett. b."

Il presente accordo integra l'ACN per la disciplina dei rapporti con i medici specialisti ambulatoriali interni, veterinari ed altre professionalità sanitarie ai sensi del d.lgs. n.502 del 1992 s.m.i. a far data dal 23 marzo 2005.