Ordinanza MS 18.07.06

ORDINANZA DEL MINISTERO DELLA SALUTE, 18 LUGLIO 2006
(Gazzetta Ufficiale n. 183 del 08.08.06, pag. 20)

Importazione di medicinali a base di delta-9-tetraidrocannabinolo e trans-delta-9-tetraidrocannabinolo

IL MINISTRO DELLA SALUTE

Visti gli articoli 2, 13, 14, 50 e 52 di cui al decreto del Presidente della Repubblica del 9 ottobre 1990, n. 309 e successive modificazioni ed integrazioni, recante il testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope e di prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza, di seguito indicato come «testo unico»;

Visto il decreto ministeriale 11 febbraio 1997 e successive modificazioni ed integrazioni, recante modalità di importazione di specialità medicinali registrate all'estero;

Visto l'art. 158, commi 6 e 9, del decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 219, di conferma delle disposizioni del predetto decreto ministeriale 11 febbraio 1997 e della loro applicabilità ai medicinali sottoposti alla disciplina del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica del 9 ottobre 1990, n. 309, ferma restando la necessità, per l'introduzione nel territorio nazionale di questi ultimi prodotti, di un'autorizzazione del Ministero della salute;

Vista la lista delle sostanze psicotrope sottoposte a controllo internazionale prevista dall'International Narcotics Control Board (INCB) in applicazione della Convenzione sulle sostanze psicotrope del 1971, nella quale è iscritto il delta-9-tetraidrocannabinolo e le sue varianti stereochimiche;

Vista l'ordinanza del Ministro della salute del 10 marzo 2006 concernente «Importazione, per motivi terapeutici, di farmaci registrati all'estero contenenti principi attivi delta-9-tetraidrocannabinolo e trans-delta-9-tetraidrocannabinolo»;

Considerato che la procedura di inserimento delle sostanze delta-9-tetraidrocannabinolo e trans-delta-9-tetraidrocannabinolo nella tabella II del testo unico prevede l'acquisizione del previsto parere del Consiglio Superiore di Sanità, attualmente in fase di ricostituzione;

Considerato che i medicinali a base di delta-9-tetraidrocannabinolo e trans-delta-9-tetraidrocannabinolo sono somministrati, come sintomatici, a pazienti affetti da patologie fortemente invalidanti;

Ritenuto di dover continuare a garantire l'approvvigionamento nel territorio nazionale di medicinali a base di delta-9-tetraidrocannabinolo e trans-delta-9-tetraidrocannabinolo a tutela dei pazienti che dovessero avere bisogno di tali medicinali;

Ordina

Nelle more della conclusione della procedura di inserimento delle sostanze delta-9-tetraidrocannabinolo e trans-delta-9-tetraidrocannabinolo nella tabella II del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309, e comunque non oltre il 30 novembre 2006, l'Ufficio Centrale Stupefacenti del Ministero della salute può autorizzare l'importazione di medicinali a base di delta-9-tetraidrocannabinolo o trans-delta-9-tetraidrocannabinolo per la somministrazione, a scopo terapeutico, in mancanza di alternative terapeutiche, a pazienti che necessitano di tali medicinali.

Il presente provvedimento è trasmesso alla Corte dei conti per la registrazione e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.