DPR 309/90 coordinato - articolo 60: Registro di entrata e uscita

Articolo 60 - Registro di entrata e uscita

(Decreto del Presidente della Repubblica n. 309, 9 ottobre 1990 - Testo coordinato)

1. Ogni acquisto o cessione, anche a titolo gratuito, di sostanze e di medicinali di cui alle tabelle previste dall'articolo 14, Ŕ iscritto in un registro speciale nel quale, senza alcuna lacuna, abrasione o aggiunta, in ordine cronologico, secondo una progressione numerica unica per ogni sostanza o medicinale, Ŕ tenuto in evidenza il movimento di entrata e di uscita delle stesse sostanze o medicinali. Tale registro Ŕ numerato e firmato in ogni pagina dal responsabile dell'azienda unitÓ sanitaria locale o da un suo delegato che riporta nella prima pagina gli estremi della autorizzazione ministeriale e dichiara nell'ultima il numero delle pagine di cui il registro Ŕ costituito. Il registro Ŕ conservato da parte degli enti e delle imprese autorizzati alla fabbricazione, per la durata di dieci anni dal giorno dell'ultima registrazione. Detto termine Ŕ ridotto a cinque anni per le officine autorizzate all'impiego e per le imprese autorizzate al commercio all'ingrosso.
(vedi modifica introdotta dall'articolo 10, comma 1, lettera n), numero 1, della legge 38/10 - ndr)

2. I responsabili delle farmacie aperte al pubblico e delle farmacie ospedaliere riportano sul registro il movimento dei medicinali di cui alla tabella II, sezioni A, B e C secondo le modalitÓ indicate al comma precedente.
(vedi modifica introdotta dall'articolo 10, comma 1, lettera n), numero 2, della legge 38/10 - ndr)

3. Le unitÓ operative delle strutture sanitarie pubbliche e private, nonchŔ le unitÓ operative dei servizi territoriali delle aziende sanitarie locali sono dotate di registro di carico e scarico dei medicinali di cui alla tabella II, sezioni A, B e C, prevista dall'articolo 14.

4. I registri di cui ai commi 1 e 3 sono conformi ai modelli predisposti dal Ministero della salute.
(vedi modifica introdotta dall'articolo 10, comma 1, lettera n), numero 3, della legge 38/10 - ndr)

5. In alternativa ai registri di cui ai commi 1 e 3, il Ministero della salute stabilisce con proprio decreto le modalitÓ di registrazione su supporto informatico della movimentazione delle sostanze e dei medicinali di cui alle tabelle previste dall'articolo 14.

6. Il registro di cui al comma 3 Ŕ vidimato dal direttore sanitario, o da un suo delegato, che provvede alla sua distribuzione. Il registro Ŕ conservato, in ciascuna unitÓ operativa, dal responsabile dell'assistenza infermieristica per due anni dalla data dell'ultima registrazione.

7. Il dirigente medico preposto all'unitÓ operativa Ŕ responsabile della effettiva corrispondenza tra la giacenza contabile e quella reale dei medicinali di cui alla tabella II, sezioni A, B e C, prevista dall'articolo 14.

8. Il direttore responsabile del servizio farmaceutico compie periodiche ispezioni per accertare la corretta tenuta dei registri di reparto di cui al comma 3 e redige apposito verbale da trasmettere alla direzione sanitaria.


articolo precedente // articolo successivo