Direttiva PCM 19.01.06

DIRETTIVA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, 19 GENNAIO 2005
(Gazzetta Ufficiale n. 49 del 28.02.06, pag. 19)

Indizione della «Giornata nazionale del malato oncologico»

IL PRESIDENTE
DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400, recante «disciplina dell'attivitą di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri» ed in particolare l'art. 5, comma 2, lettera a);

Visto l'accordo dell'8 marzo 2001, sancito tra il Ministro della salute e le regioni e province autonome di Trento e Bolzano sulle linee-guida concernenti la prevenzione, la diagnostica e l'assistenza oncologica nel quale viene consigliato un approccio valutativo del malato che ne intercetti sia i bisogni espressi che quelli inespressi al fine di individuare una risposta assistenziale adeguata;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica in data 23 maggio 2003, recante «Approvazione del piano sanitario nazionale 2003-2005», ed in particolare il punto 3.2.2 in materia di cura, prevenzione ed informazione sulle patologie oncologiche, ove si indica come prioritaria la risoluzione dei problemi dei pazienti a livello individuale e di salute pubblica;

Ritenuta l'opportunitą di promuovere una giornata orientata a focalizzare l'attenzione sui problemi della persona malata di cancro e di quanti sono coinvolti direttamente o indirettamente nel vissuto della medesima, in analogia a quanto gią avviene in Canada e negli Stati Uniti con il National Cancer Survivors Day;

Visto l'art. 45 della legge 23 dicembre 1978, n. 833;

Vista la legge-quadro sul volontariato 11 agosto 1992, n. 266, che riconosce il ruolo fondamentale ed insostituibile delle associazioni al volontariato operanti nel settore delle patologie oncologiche;

Considerato che la Federazione italiana delle associazioni di volontariato in oncologia (FAVO), con l'adesione di numerose altre associazioni senza fini di lucro del settore, ha fatto pervenire formale richiesta per l'indizione della «Giornata nazionale del malato oncologico» per la prima domenica di giugno di ogni anno (ovvero la seconda se la prima cade il 2 giugno), in concomitanza con il National Cancer Survivors Day, celebrato gią da diciotto anni negli Stati Uniti;

Su proposta del Ministro della salute,

Emana

la seguente direttiva:

E' indetta per la prima domenica di giugno di ogni anno (ovvero la seconda se la prima cade il 2 giugno) la «Giornata nazionale del malato oncologico». Nell'ambito di tale giornata, le amministrazioni pubbliche e gli organismi di volontariato si impegnano a promuovere, attraverso idonee iniziative di sensibilizzazione e solidarietą l'attenzione e l'informazione sui problemi della persona malata di cancro e di quanti sono coinvolti direttamente o indirettamente nelle vicende della medesima, al fine di sviluppare politiche pubbliche e private che allarghino le possibilitą di guarire dalla malattia o, quantomeno, di conviverci con dignitą.

La presente direttiva, previa registrazione da parte della Corte dei conti, sarą pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.