DMS 09.01.06 - premessa

Premessa

(Decreto del Ministero della salute, 9 gennaio 2006)

IL MINISTRO DELLA SALUTE

Visto il regolamento di Polizia veterinaria approvato con decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. 320, e successive modificazioni;

Vista la legge 2 giugno 1988, n. 218;

Vista la legge 8 giugno 1990, n. 142;

Vista la legge 23 gennaio 1968, n. 34;

Vista l'O.M. 6 ottobre 1984;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 novembre 1996, n. 656;

Vista l'O.M. 6 ottobre 1984;

Vista la legge 21 ottobre 1996, n. 532;

Visto il decreto-legge 1░ ottobre 2005, convertito, con legge 30 novembre 2005, n. 244;

Considerato che una corretta gestione delle emergenze necessita di tempi rapidi di intervento e di specifiche azioni mirate, in considerazione del carattere di estrema gravitÓ e di rilevanza dell'evento;

Considerato che per garantire un intervento efficace Ŕ indispensabile individuare le risorse, definendo gli obiettivi, i compiti, le responsabilitÓ e le modalitÓ di intervento dei diversi livelli coinvolti nel caso si verifichi l'evento;

Considerato che risulta indispensabile assicurare una corretta applicazione di criteri e procedure per la gestione degli interventi e di stabilire i necessari collegamenti tra il Ministero della salute e le regioni e province autonome, coinvolte nella gestione dell'emergenza, oltre a garantire l'informazione al pubblico e agli operatori del settore;

Considerato che l'influenza aviaria Ŕ una malattia virale estremamente contagiosa e diffusiva del pollame e di altri volatili che provoca elevata mortalitÓ e che potrebbe rappresentare una grave minaccia per la salute pubblica e degli animali;

Vista la necessitÓ di adottare, in tempi brevi, misure di contenimento della malattia proporzionate, flessibili e uniformi sul territorio nazionale sulla base della valutazione del rischio;

Viste le problematiche associate alla malattia e le ricadute economiche e sociali dei provvedimenti adottati sul settore agricolo e sugli altri settori interessati;

Considerata la necessitÓ di garantire nel contempo la massima adeguatezza delle misure adottate in rapporto alla gravitÓ dell'infezione;

Decreta:


articolo successivo