DVPCM 31.05.04 - articolo 2: Compiti

Articolo 2 - Compiti

(Decreto del Vice Presidente del Consiglio dei Ministri, 31 maggio 2004)

1. Sulla base delle prioritÓ politiche di cui al precedente art. 1, il Dipartimento ha il compito di:

a) assicurare il necessario supporto amministrativo alla funzione di indirizzo e coordinamento del Comitato nazionale di coordinamento per l'azione antidroga;
(vedi ricorso per conflitto di attribuzione del 07.08.04 - ndr)

b) effettuare le attivitÓ istruttorie necessarie ai fini dell'esercizio del potere di indirizzo e coordinamento del Governo;
(vedi ricorso per conflitto di attribuzione del 07.08.04 - ndr)

c) attuare le strategie di contrasto al fenomeno della tossicodipendenza, coordinando l'azione delle amministrazioni dello Stato competenti;

d) collaborare con le regioni, gli enti locali, il servizio pubblico per le tossicodipendenze e le organizzazioni del privato sociale operanti nel settore della prevenzione, recupero e reinserimento sociale e lavorativo dei tossicodipendenti;

e) concorrere a rappresentare, in ambito internazionale, gli indirizzi generali del Governo in materia di tossicodipendenza;

f) predisporre, in applicazione degli indirizzi generali del Governo, un piano di interventi pluriennale di contrasto alla diffusione del fenomeno della droga, nonchŔ ulteriori proposte e piani operativi;
(vedi ricorso per conflitto di attribuzione del 07.08.04 - ndr)

g) predisporre le opportune iniziative legislative da sottoporre al Comitato nazionale di coordinamento per l'azione antidroga;

h) promuovere e coordinare progetti finalizzati alla prevenzione delle tossicodipendenze e al recupero delle persone tossicodipendenti;

i) verificare il rispetto, da parte delle amministrazioni dello Stato competenti e degli altri soggetti pubblici e privati operanti nel settore, delle indicazioni previste dal Piano di interventi e da ogni ulteriore provvedimento del Governo in materia di recupero dei tossicodipendenti, sia per l'utilizzazione delle risorse finanziarie, sia per l'attuazione degli interventi;
(vedi ricorso per conflitto di attribuzione del 07.08.04 - ndr)

j) promuovere campagne informative sugli effetti negativi per la salute derivanti dall'uso di sostanze stupefacenti o psicotrope, nonchŔ sull'ampiezza e sulla gravitÓ del fenomeno criminale del traffico di tali sostanze;

k) raccogliere informazioni e documentazione scientifica sulle tossicodipendenze, definendo ed aggiornando le metodologie per la rilevazione, ed elaborando, mediante la collaborazione con i centri di ricerca pubblici e privati anche a livello internazionale, indicazioni utili ad indirizzare le politiche di settore e la divulgazione;

l) curare la redazione della Relazione annuale al Parlamento sui dati relativi allo stato delle tossicodipendenze in Italia;

m) curare la redazione della Relazione annuale all'Osservatorio europeo sulle droghe e sulle dipendenze (EMCDDA) sui dati relativi allo stato delle tossicodipendenze in Italia;

n) provvedere all'organizzazione della Conferenza triennale sui problemi connessi con la diffusione delle sostanze stupefacenti e psicotrope.


articolo precedente // articolo successivo