DMS 18.02.04 - premessa

Premessa

(Decreto del Ministero della salute, 18 febbraio 2004)

IL DIRIGENTE
della Direzione generale della prevenzione sanitaria - Ufficio VIII

Viste le istanze presentate dal direttore generale dell'Azienda ospedaliera «Ospedali riuniti di Bergamo» di Bergamo, in data 6 giugno 2000 e 20 giugno 2003, intese ad ottenere il rinnovo dell'autorizzazione all'espletamento delle attivitą di trapianto di rene da cadavere a scopo terapeutico;

Vista la relazione favorevole dell'Istituto superiore di sanitą del 17 febbraio 2004, in esito agli accertamenti tecnici effettuati, presso le strutture relative alle attivitą di trapianto di rene, di pancreas e di rene-pancreas;

Considerato che, in base agli atti istruttori, nulla osta alla concessione richiesta autorizzazione;

Vista la legge 2 dicembre 1975, n. 644, che disciplina i prelievi di parti di cadavere a scopo di trapianto terapeutico;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 16 giugno 1977, n. 409, che approva il regolamento di esecuzione della sopracitata legge;

Vista la legge 13 luglio 1990, n. 198, recante modifiche delle disposizioni sul prelievo di parti di cadavere a scopo di trapianto terapeutico;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 novembre 1994, n. 694, che approva il regolamento recante norme sulla semplificazione del procedimento di autorizzazione dei trapianti;

Vista la legge 1° aprile 1999, n. 91, concernente disposizioni in materia di prelievi e trapianti di organi e tessuti;

Vista l'ordinanza 1° giugno 1999 del Ministro della sanitą che dispone, in via provvisoria in ordine al rinnovo delle autorizzazioni ed alle nuove autorizzazioni alle strutture per i trapianti;

Viste le ordinanze 31 gennaio 2000, 26 luglio 2000 e 1° marzo 2001 del Ministro della sanitą, nonchč l'ordinanza 8 agosto 2001 del Ministro della salute che prorogano ulteriormente l'efficacia dell'ordinanza di cui sopra;

Visto l'accordo 14 febbraio 2002, tra il Ministro della salute, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano, sui requisiti delle strutture idonee ad effettuare trapianti di organi e di tessuti e sugli standard minimi di attivitą di cui all'art. 16, comma 1, della legge 1° aprile 1999, n. 91, recante «Disposizioni in materia di prelievi e di trapianti di organi e di tessuti»;

Ritenuto di limitare la validitą temporale dell'autorizzazione fino alle determinazioni che la regione Lombardia adotterą ai sensi dell'art. 16, comma 1, legge 1° aprile 1999, n. 91;

Decreta:


articolo successivo