convenzione medicina generale - articolo 1 - campo di applicazione

Articolo 1- Campo di applicazione

(Convenzione 2000)

1. La presente convenzione nazionale regola, ai sensi dell'art. 8, comma 1, del decreto legislativo 30.12.1992, n. 502 e successive modificazioni il rapporto di lavoro autonomo, continuativo e coordinato, che si instaura fra le Aziende unitÓ sanitarie locali - di seguito denominate Aziende - ed i medici di medicina generale, per lo svolgimento dei compiti e delle attivitÓ relativi ai settori di:

  1. assistenza primaria di medicina generale;
  2. continuitÓ assistenziale;
  3. attivitÓ territoriali programmate;

in un quadro normativo di responsabilizzazione del medico di medicina generale per la tutela della salute dei cittadini che lo hanno scelto.

Essa regola inoltre, secondo le disposizioni del decreto legislativo 502/92 e successive modificazioni e sulla base delle determinazioni regionali in materia, le attivitÓ di:

  1. medicina dei servizi;
  2. emergenza sanitaria territoriale.

2. La presente convenzione nazionale definisce le attivitÓ assistenziali correlate ai livelli essenziali e uniformi di assistenza indicati dalla programmazione sanitaria nazionale e Regionale.

3. Individua, inoltre, gli ambiti di contrattazione rimessi alla trattativa regionale ed a quella aziendale.

4. Il rapporto di lavoro di cui al comma 1 pu˛ essere instaurato da parte delle Aziende solo con i medici in possesso dell'attestato di formazione in medicina generale, o titolo equipollente, come previsto dai decreti legislativi 8.8.1991, n. 256 e del 17/8/1999 n. 368.


dichiarazione preliminare // articolo successivo