Aggiornamento del: 29.12.2001

Leggi, decreti ed altri provvedimenti nazionali:
DMS n. 440 31.10.01 (Regolamento concernente l'organizzazione ed il funzionamento della Commissione per la vigilanza ed il controllo sul doping e per la tutela della salute nelle attivitą sportive)

Corte Costituzionale - TAR del Lazio e regionali (provvedimenti di promovimento del giudizio della corte):
Corte costituzionale, ordinanza 22/11-06.12 (Manifesta infondatezza delle questioni di legittimitą costituzionale dell'art. 1, comma 3, del decreto-legge 2 marzo 1987, n. 57 (Disposizioni urgenti per i ricercatori universitari e per l'attuazione del disposto di cui all'art. 29, comma 2, della legge 29 gennaio 1986, n. 23, nonchč in materia di conferimento di supplenze al personale non docente della scuola), convertito, con modificazioni, nella legge 22 aprile 1987, n. 158, sollevate, in riferimento agli artt. 3 e 97 della Costituzione, dal Tribunale amministrativo regionale della Puglia - sezione staccata di Lecce - con le due ordinanze indicate in epigrafe)
Corte costituzionale, sentenza 3 del 14.12.01 (Non fondate le questioni di legittimitą costituzionale degli artt. 24, comma 2; 25, commi 2, 3, 4 e 5; 26, commi 1, 2 e 3, del decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 368 (Attuazione della direttiva 93/16/CEE in materia di libera circolazione dei medici e di reciproco riconoscimento dei loro diplomi, certificati ed altri titoli e delle direttive 97/50/CE, 98/21/CE, 98/63/CE e 99/46/CE che modificano la direttiva 93/16/CEE), sollevate, in riferimento all'art. 8, numeri 1 e 29; all'art. 9, numeri 10 e 16 del d.P.R. 31 agosto 1972, n. 670 (Approvazione del testo unico delle leggi costituzionali concernenti lo statuto speciale per il Trentino-Alto Adige), al d.P.R. 28 marzo 1975, n. 474 (Norme di attuazione dello statuto per la Regione Trentino-Alto Adige in materia di igiene e sanita), al d.P.R. 1 novembre 1973, n. 689 (Norme di attuazione dello statuto speciale per la Regione Trentino-Alto Adige concernente addestramento e formazione professionale); agli artt. 2 e 3 del decreto legislativo 16 marzo 1992, n. 266 (Norme di attuazione dello statuto speciale per il Trentino-Alto Adige concernenti il rapporto tra atti legislativi statali e leggi regionali e provinciali, nonchč la potestą statale di indirizzo e coordinamento); e dei principi posti dall'art. 2, comma 1, lettera h) della legge di delega 24 aprile 1998, n. 128 (Disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dalla appartenenza dell'Italia alle comunitą europea. Legge comunitaria 1995-1997) dalla Provincia autonoma di Trento con il ricorso indicato in epigrafe.)
TAR regionale dell'Umbria, ordinanza 26.09.01 (Universitą - Accesso ai corsi di formazione specialistica nelle discipline medico-chirurgiche - Divieto ai possessori di altro titolo di specializzazione ovvero del diploma di formazione in medicina generale - Irragionevolezza - Incidenza sul diritto allo studio e al lavoro nonchč sul principio di tutela del lavoro - Eccesso di delega.
- D.Lgs. 17 agosto 1999, n. 368, artt. 3 e 4, comma 4.
- Costituzione, artt. 3, 34, 35 e 76. (GU n. 49 del 19-12-2001))

Normativa regionale (Friuli-Venezia Giulia):
Circolare dell'ASS 4 Medio Friuli del 12.12.01 (trasmissione nota su deliberazione della Giunta regionale 27 novembre 2001, n. 4111 - Indicazioni operative)

Altro
////