Aggiornamento del: 12.11.2002

Leggi, decreti ed altri provvedimenti nazionali:
DMS 10.09.02 (Modalitą e procedure relative alla produzione, all'autorizzazione, all'immissione in commercio e alla distribuzione dei medicinali ad opera dello stabilimento chimico-farmaceutico militare di Firenze)
DMS 02.10.02 (Modifica degli stampati di specialitą medicinali contenenti immunoglobuline umane normali per uso endovenoso)
DMS 02.10.02 (Modifica degli stampati di specialitą medicinali contenenti baclofene soluzione iniettabile per uso intratecale)
DMS 02.10.02 (Modifica degli stampati di specialitą medicinali contenenti acido valproico o agenti ad esso strettamente correlati dal punto di vista chimico)

Corte Costituzionale - Provvedimenti di promovimento del giudizio della Corte Costituzionale del TAR del Lazio, dei TAR regionali  e di altri tribunali:
Ricorso per conflitto di attribuzione: 07.08.02 (Sanitą pubblica - Organizzazione e funzionamento dei servizi per le tossicodipendenze delle aziende unitą sanitarie locali e delle relative attivitą di volontariato - Decreto ministeriale recante disposizioni di principio - Conflitto di attribuzione sollevato dalla Provincia autonoma di Trento - Dedotta applicabilitą, secondo una ipotizzabile interpretazione, alla Provincia ricorrente - Previsione di normativa anche di dettaglio - Violazione delle competenze legislative e delle correlate potestą amministrative spettanti alla provincia in materia di igiene e sanitą ed in materia di assistenza e beneficenza pubblica - Illegittimo ed arbitrario esercizio del potere regolamentare statale - Denunciata violazione del principio di leale collaborazione.
In subordine: Eccepita illegittimitą costituzionale sopravvenuta dell'art. 118, comma 1, del d.P.R. n. 309 del 1990, in quanto prevede un potere regolamentare statale non pił consentito.
- Decreto del Ministro della salute, di concerto con il Ministro del lavoro e delle politiche sociali del 14 giugno 2002, artt. 1 e 2.
- Statuto Regione Trentino-Alto Adige, artt. 8, n. 25, 9, n. 10, e 16;
d.P.R. 28 marzo 1975, n. 474; d.P.R. 28 marzo 1975, n. 469; d.lgs. 16 marzo 1992, n. 266; d.lgs. 16 marzo 1992, n. 267; legge 18 ottobre 2001, n. 3, art. 10; Costituzione, art. 117, comma sesto; legge 23 agosto 1988, n. 400, art. 17; d.P.R. 9 ottobre 1990, n. 309, artt. da 115 a 118)
Ricorso per conflitto di attribuzione: 14.08.02 (Sanitą pubblica - Organizzazione e funzionamento dei servizi per le tossicodipendenze delle aziende unitą sanitarie locali e delle relative attivitą di volontariato - Decreto ministeriale recante disposizioni di principio - Conflitto di attribuzione sollevato dalla Regione Emilia-Romagna - Dedotta previsione di normativa anche di dettaglio - Violazione delle competenze legislative e delle correlate potestą amministrative spettanti alla Regione ricorrente in materia di igiene e sanitą ed in materia di assistenza e beneficenza pubblica - Illegittimo ed arbitrario esercizio del potere regolamentare statale - Violazione del principio di leale collaborazione. ISTANZA DI SOSPENSIONE.
In subordine: Eccepita illegittimitą costituzionale sopravvenuta dell'art. 118, comma 1, del d.P.R. n. 309 del 1990, in quanto prevede un potere regolamentare statale non pił consentito.
- Decreto del Ministro della salute, di concerto con il Ministro del lavoro e delle politiche sociali del 14 giugno 2002, artt. 1 e 2.
- Costituzione, art. 117, commi terzo, quarto e sesto; legge 23 agosto 1988, n. 400, art. 17; d.P.R. 9 ottobre 1990, n. 309, artt. da 115 a 118)

Normativa regionale:
////

Altro
////